La medaglia e le sue caratteristiche
Data: martedì 28 giugno 2022

In questo articolo del sito specializzato Numismatica Ranieri, vi parleremo della medaglia e le sue caratteristiche cercando di spiegarvi quali siano le principali differenze tra medaglie e monete. Buona lettura.


La medaglia e le sue caratteristiche

Spesso viene fatta confusione tra medaglia e moneta ed alcuni testi di numismatica non aiutano a chiarire le idee quando cercano di spiegare che la numismatica

«è la scienza che studia le monete, medaglie ed affini...»

Ora, a parte che tra le categorie «affini» alle monete vi rientrano persino i gettoni telefonici che ne condividono la forma, il metallo e persino la natura. In quanto fatti anch'essi per essere spesi, anche se in questo caso solo in cambio di uno specifico servizio, ci rifiutiamo di pensare che tutto ciò che è rotondo e metallico debba rientrare per forza a far parte della già nutrita schiera numismatica.

Gli illustri studiosi Ambrosoli, Gnecchi e Bernareggi sulle loro opere hanno evidenziato che le monete hanno poco a che spartire con le medaglie e che, di conseguenza, far rientrare queste ultime nella numismatica è sbagliato. Sul Manuale Hoepli più che su altri testi, l'autore evidenzia questo fatto in maniera quanto meno categorica:

«La collezione delle medaglie, sia antiche, sia moderne, è certamente assai interessante: ma, mi affretto a dirlo, non ha nulla a che fare colla Numismatica...».

Forse per il fatto che già gli antichi conoscevano la medaglia, forse per il fatto che i vecchi testi numismatici non indicavano «moneta» bensì «medaglia», la confusione si è fatta caos. Vediamo quindi di chiarire alcune differenze basilari.

Prima di tutto la moneta è sempre emessa da un'autorità (stato, città, regnante) di cui reca il nome o un simbolo (stemma, sigla o monogramma). In età contemporanea, sulla moneta troviamo anche la data e l'indicazione del valore. Quest'ultimo non può comparire sulla medaglia, non avendo la stessa valore liberatorio.

Per coniare moneta vengono emessi appositi decreti nei quali si stabiliscono le precise caratteristiche che tutti gli esemplari di una determinata serie debbono assolutamente possedere (titolo e peso). Inoltre le monete possono essere coniate solo ed unicamente nelle zecche ufficiali.

Nella medaglia tutto questo non esiste in quanto, venendo appunto a mancare il valore legale, possono essere prodotte da chiunque, variandone a piacimento peso e diametro.

Fanno eccezione alle succitate regole, e pertanto rientrano nel contesto numismatico, le medaglie emesse dai romani. La medaglia, per come viene oggi intesa, nasce in epoca rinascimentale e più precisamente verso la fine del XIV secolo. E quindi in questo periodo che la moneta inizia a perdere la sua importanza come documento commemorativo di personaggi, luoghi o avvenimenti nonché come strumento propagandistico.

 

Conclusioni

Sperando che questo articolo dedicato a scoprire la medaglia e le sue caratteristiche sia stato di vostro interesse, restiamo in attesa delle vostre opinioni.

Potete farci sapere cosa ne pensate o inviarci altri consigli attraverso lo spazio commenti riservato o attraverso la pagina contatti. Inoltre per dubbi o curiosità vi invitiamo a visitare la relativa sezione contatti del nostro sito web.

Per qualsiasi informazione o maggiori dettagli il nostro indirizzo email è il seguente: info@numismaticaranieri.it

Alla prossima con le migliori news della numismatica.

Tags:
Share:
Post Recenti
martedì 19 luglio 2022 Patine e incrostazioni
martedì 19 luglio 2022 Cosa sono le monete ossidionali
Monete in oro
da investimento ?
Desideri vendere
o valutare le tue monete ?
Richiedi subito
una valutazione !
Il nostro staff è a tua completa disposizione per una perizia accurata delle tue monete o medaglie.