Il KRUGERRAND sudafricano, la prima ONCIA nella storia del bullion
Data: mercoledì 12 agosto 2020

Il Sudafrica, storico produttore mondiale di metallo prezioso fin dal XIX secolo,ha dal 1967 nel krugerrand la propria principale bullion coin. Coniata nel diametro di 32,77 millimetri, al peso lordo di 33,93 grammi e al titolo di 916,66 millesimi, questa moneta da investimento ha riscosso un formidabile successo in quanto, per prima nella storia, ha incarnato esattamente “l’oncia troy”,l’unità di peso standard dei metalli preziosi, contenendo esattamente 31,103 grammi d’oro.

Una moneta apprezzata in tutto il mondo dagli investitori e che, nel 1980, ha toccato il suo apice arrivando a coprire il 90% delle vendite mondiali nel settore delle bullion coin, nonostante per tutti gli anni Settanta alcuni paesi occidentali ne avessero vietata la commercializzazione come forma di protesta nei confronti del governo sudafricano, responsabile dell’apartheid.

Il nome di questa tipologia di moneta deriva dal barbuto personaggio raffigurato sul dritto - Paul Kruger (1825-1904), eminente uomo politico e presidente del Transvaal dal 1883 al 1900 - e dal termine “rand”, il nome della valuta sudafricana.

L’autore del dritto fu l’artista Otto Schultz, mentre il rovescio - su cui campeggia un’antilope detta “springbok”, uno dei simboli nazionali del Sudafrica - venne modellato dallo scultore Coert Steynberg ispirandosi ad una precedente moneta da cinque scellini utilizzata nel paese.

Tale è stato, ed è, il successo del krugerrand che la zecca sudafricana, col passare degli anni, ha ampliato la “rosa” dei prodotti ad esso collegati coniando altre monete con soggetto simile e contenuti di fino da mezza, un quarto e un decimo di oncia, che hanno tutti riscosso l’apprezzamento del pubblico. Inoltre, la penetrazione del krugerrand in un mercato dominato, fino alla seconda metà degli anni Sessanta, da sterline, doppie aquile americane, pezzi da 50 pesos messicani e simili, ha spinto altre officine monetarie a debuttare nel settore delle bullion coin, ad esempio, quella canadese con le coniazioni tipo Maple leaf e quella australiana con le monete serie Nugget.

Il krugerrand è il simbolo della lunga storia mineraria del Sudafrica: una storia che inizia nel 1873 con i giacimenti alluvionali di Pilgrim’s Rest e che dal 1884 fa affluire minatori da tutto il mondo nel Witwatersrand.

Nel tempo aumentano il numero e la grandezza delle miniere e cresce la quantità di oro estratto ogni anno. Negli anni Settanta, la produzione d’oro del Sudafrica superale mille tonnellate e, anche se oggi il paese non ha più un ruolo di leadership,rimane un produttore importante.

Nel 2019 il Sudafrica ha prodotto circa 160 tonnellate d’oro, confermandosi leader nel continente africano e distanziando il Ghana (120 tonnellate) e il Sudan (100 tonnellate).

Tags:
Share:
Monete in oro
da investimento ?
Desideri vendere
o valutare le tue monete ?
Richiedi subito
una valutazione !
Il nostro staff è a tua completa disposizione per una perizia accurata delle tue monete o medaglie.