VENEZIA - Alvise III Mocenigo Doge CXII, 1722-1732. - Osella anno IX, 1730 in oro da 4 Zecchini.

Archivio Ranieri
Cerca
Cerca
VENEZIA - Alvise III Mocenigo Doge CXII, 1722-1732. - Osella anno IX, 1730 in oro da 4 Zecchini.
Prezzo di stima visibile solo dagli utenti registrati.
Prezzo di realizzo visibile solo dagli utenti registrati.
Asta 4 del 26 e 27 Ottobre 2012 - Lotto 1825
VENEZIA
Alvise III Mocenigo Doge CXII, 1722-1732. Osella anno IX, 1730 in oro da 4 Zecchini.
Au gr. 13,95
Dr. San Marco, seduto in trono a s., benedice con la mano d. e porge il vessillo con la s. al Doge genuflesso, all'esergo G Z (Gerolamo Zolio). Rv. DISCIPLINA MAIORVM REM PVBLICAM TENET (L’insegnamento degli avi sostiene lo Stato) La Giustizia, stante di fronte con corona radiata, bilancia e spada; a d., il leone di San Marco e a s. una pianta in fiore.
Paolucci 388.

Rarissima. BB/SPL

Il rovescio di questa osella trae spunto dall’arresto di un nobile veneziano, che aveva rivestito la carica di ambasciatore alla corte imperiale di Vienna, dove si era compromesso. Trasferito come bailo a Costantinopoli per evitare l’incarcerazione, fu arrestato, su richiesta dell’ambasciatore imperiale, mentre era in procinto di imbarcarsi. L'istruttoria contro di lui portò al suo esonero. La rappresentazione della giustizia allude alla volontà del governo veneziano di osservare le regole del diritto anche all’estero.